E se fosse un secondo Amore?

Come per ogni viaggio c’è un finale, anche io ho ricevuto ora il mio “rientro” ;

Il rientro a quello che avevo forse lasciato sperando di non ritrovare;

Il rientro verso coloro che avrai probabilmente voluto dimenticare, ma che ora vedo con un cuore diverso;

Il rientro in quella dimensione che stretta mi stava soffocando, cui ora con il mio boccaglio d’ossigeno, posso annaspare per ancora qualche giorno. 

Mi mancavano le mie amiche; voi senza cui non sarei stata capace d’esser me. 

Voi; grazie cui posso essere matta quanto sono, senza rimpiangere un’ordinarietá che non posseggo e che in fondo, mai vorrò!

Un viaggio che mi prese tanto, tutto quello che dovevo scaricare, perdere e lasciare andare senza riuscirvi. 

Quelle terre tennero con se i miei disagi, i fardelli, gli scheletri, gli abusi, le ingiustizie e le angosce di cui pativo.

Mi rilasciarono finalmente libera, forse Aria, talmente aria fui poco dopo che trovai ossigeno. 

Non so spiegarmi come, dove, quando e perché. A nessuna di queste domande riuscì a trovar risposta nei giorni seguenti. Tentai piuttosto di ignorare, di passare oltre, sotterrare e dimenticare, provai davvero a non ammettere che mi innamorai. 

Era come rinnegare tutto ciò in cui credo, l’Amore. 

Unica essenza percui ancora oggi mi tengo in questa vita. Aspettando l’Amore, sognandolo,  fantasticandolo, scontrarmici, vivendolo, esaurendolo, illudendolo, credendoci, vivendo d’esso, per ancora cadere, cadere, cadere e rialzarsi sempre, più frantumati, spaventati di prima. Ma consapevoli che all’Amore non c’è consapevolezza alcuna, tale assenza crea la mia dipendenza.

Per quell’Amore pensai di morire, per lo stesso decisi di rivivere. E continuare, che chissà forse avrebbe fatto meno male.

Eccomi! Innamorata! Atterrita dallo scegliere se amare o scappare. Come faccio a dirgli “ti prego non farmi male” 

Certo che ti faró del male. Certo che me ne farai. Certo  che ce ne faremo…”


Annunci

18 commenti

  1. Non è mica detto eh? 😉
    Un sorriso.

    1. Nulla è mai detto e tutto:) spero anche io non si detto!
      Un saluto;)

      1. Anche a te 😉

  2. _inevitabilmente, per lasciare ogni tipo di illusione e incanti infantili e lasciar spazio a qualcosa di vero: se stessi.

  3. “Of course I’ll hurt you. Of course you’ll hurt me. Of course we will hurt each other. But this is the very condition of existence. To become spring, means accepting the risk of winter. To become presence, means accepting the risk of absence.”

  4. Non scappare. Sbatti contro il muro dell’amore, anche se ti farà sanguinare di nuovo, ne vale sempre la pena.

  5. Leggendo l’ultima parte del tuo diario mi è tornato in mente un breve racconto di Edgar Allan Poe che ho letto proprio ieri sera, dal titolo “Il demone della perversità”… Nulla che non sapessi già, in fin dei conti: si parlava della perversione come istinto primario, tipo il concetto freudiano della pulsione di morte, ma in modo più tetro, nel suo stile…

    “Com’è vero che respiro, so che la certezza del male – o dell’errore insito in un’azione – è proprio l’unica, invincibile forza che ci spinge a compierla fino in fondo.”

    Se il bisogno d’amore è un fatto naturale, il bisogno di Amore con la A maiuscola (e mi pare sia questo di cui scrivi tu) è l’esatto opposto: sappiamo che si tratta di una specie di illusione ma sentiamo comunque la necessità di partecipare al suo gioco (perverso).

    1. Che dire? Estremamente vero! Purtroppo non conosco l’autore, o meglio lo già sentito ma non ho mai avuto modo di leggerne qualcosa. Devo essere sincera che leggo molto poco..;(
      Aldilà di ciò, si. Credo sia insito nell’essere umano, o in molti di noi, spingersi oltre i nostri limiti, oltre quanto già conosciamo e dominiamo. Una nuova esperienza, un nuovo amore, un nuovo vivere ognuno con il nuovo rischio che portano con se.
      Riguardo l’Amore, inizio a pensare sia in fondo solo una grande illusione. Ci illudiamo di poter cambiare noi stessi, l’altro e il mondo assieme, che tutto sarà diverso, che ora abbiamo trovato. Illusioni costanti e ripetute, che svaniscono e sfioriscono. Le scelte alla fine sono due, fingere che esista ancora l’illusione e perseverare in un rapporto che Amor non è più o cercare una fresca illusione che possa impantanarci nuovamente. Si forse l’uomo a livello emotivo non è così astuto e scaltro come vorrebbe 🙂 ahaha

      1. Tu pensa che l’uomo più astuto della storia della letteratura (Ulisse) si faceva fregare sempre e solo emotivamente 🙂

        Comunque le scelte, per me, sono tra vivere o non vivere: vivere, accettando di recitare la propria parte nella “commedia umana” o non vivere, emarginandosi nel proprio dolore di singolo fino alla fine dei propri giorni.
        L’Amore non ci salverà (e nemmeno la Bellezza)…. ma noi lo cerchiamo proprio come si cercano l’Oblio e l’Abisso, perché siamo attratti dal senso di vertigine; desideriamo cadere!

      2. C’è sicuramente un rilevante fondo di verità in quanto dici, ciò nonostante anche il prorompente vena pessimistica, che incornicia il tutto.
        L’uomo è precario, l’uomo è debole e tante altre mancanze, ma la vita offre tant, compensa tutto è migliore l’essere umano se questo si lascia plasmare
        So che potrebbe essere realismo e non pessimismo, ma prova a vivere con un po di illusione, potrebbe riservare sorprese

      3. Ammetto che può sembrare pessimismo, invece è realismo.
        Come dicevo, non credo si possa vivere senza illudersi di qualcosa… quindi ovvio che, a dispetto di come prendo in analisi ciò che mi circonda, ci sono dentro e ho bisogno anch’io di qualche chimera per tirare avanti! 😀

  6. Scrivi molto bene, ma devo frequentare un po per capire. Intanto trovo i titoli dei post originali, penso che il titolo sia il primo fondamentale ingrediente per farsi leggere. 🙂

    1. Grazie, sei molto gentile:)Spero gradirai i miei testi!!
      Nel titolo cerco solo di dire quando davvero intendo nelle righe che lo seguono:)

  7. Angelodellanotte · · Rispondi

    Illusioni…. Certezze….farsi male….vivere e soffrire….. È la vita e lo sai… Un continuo imparare…Non credere che tutto ciò possa danneggiare solo te…. Non sei l’unica a soffrire… Spero solo questo dolore semmai dovesse esserci possa essere costruttivo….sei il migliore errore della mia vita

    1. Ho letto solo ora… Ti amo!

    1. Di quel amore con il quale cerco solo di cancellare quello che mai affoga

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: