Ieri ancora ho pianto, inciampando nel ricordo di te.

Ma tu sai quante lacrime mi hai rubato?
Avrei una cisterna colma…

di speranze vane…
di delusioni irrealizzate…
di affidamenti non violentati.

Dovrei impiegare anni
per spiegarti perché non posso permettermi di amarti ancora.

Mesi, per illustrarti l’Amore che ti ho dato
ed il male che mi hai fatto.

Settimane, per farti vedere la fiducia che ho posto fra le tue mani e la facilità con cui la hai sgretolata.

“Posto sicuro” non può essere la stessa casa dove ho ricevuto urla, sberle e porte in faccia;

perché esprimevo gioventù,
chiedevo libertà
e ammettevo incapacità.

Dovrei mentirti, per giurarti
che sei uscito e che non ti penserò più.

Tuttavia le persone che mi recarono nostalgie inarrestabili ed irrecuperabili;
lasciarono metà delle tue trafitte
e metà dei miei dolori per te.

Sembravamo tanto,
ho pensato fossimo tutto,
per un momento che è durato quasi due anni.

Hai infranto ogni tassello della mia incondizionata fiducia in Noi,
hai più volte, deliberatamente, dichiarato guerra contro una me che era già rasa al suolo.
Allora mi hai rialzata, per buttarmi a terrà più forte, più violentemente, più irrimediabilmente.

Oggi ogni parola è vana ed è precaria,
solo a conferma della nostra disfatta.

Annunci

4 commenti

  1. 🙂 certi amori non finiscono comunque. Seppur di soffra. L’amore é anche fatto di queste lacrime 💖

  2. molto bella ! un sorriso !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: