Che male c’è

Che male c’è ad amare senza cognizione e senza ragione.

Che male c’è a non saper dare garanzie, sicurezze di continuazione.

Che male c’è a vivere d’emozioni
oggi dolore, domani passione.

Che male c’è a non sentirsi pronti,
a non sentirsi forti.

Che male c’è a voler essere felici,
con gli amori e gli amici.

Che male c’è a volersi ritrovare,
senza nessuno a contrastare.

E se sono il male lasciatemi annegare.

Esistono fiumi impraticabili e mari aspri, per barche non adatte.

Perseverando, si degenera
Lo sto imparando.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: