Eppure non resta nulla. Alla fine, non resta mai nulla.

E nulla, poi impari…
…che sarai ricca di estranei con cui hai un passato in comune.

Un vissuto, un trascorso di emozioni
sentite, provate, sperate o tentate.Eppure non resta nulla.
Alla fine, non resta mai nulla.Come non poter denunciare l’insensatezza
del vivere qualcosa che presto rinnegherai e se va peggio, dimenticherai.Come poter sperare che sarà diverso,
dinnanzi a resti strozzati di silenzi desolanti.Alla fine, constati, che sei di te stessa.
Fatti male, finché lo meriti
Abbracciati, se ti stai scioglendo
Raccogliti, se ti sei persa
e riconduciti, anche mediante sentiero, ma almeno riprendi una direzione.Si è soli,
e nessuno farà per noi,
ciò che noi non facciamo per noi.Sei di chi ti stravolge senza cambiarti.
Sei di te stessa,
siamo di noi stessi.

Un commento

  1. Posso dirti che io non riesco a legarmi più come un tempo agli altri; ho bisogno di diverse dimostrazioni prima di creare una confidenza in ogni tipo di relazione. Forse, sono i tempi sbagliati, la “normalità” sbagliata per coloro che cercano rapporti autentici. E’ giusto anche cercare di aiutarsi da sé ma qualcuno esiste ancora; qualcuno che cerca quello che cerchi tu, dovrai solo imparare a riconoscerli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: